20 dicembre, 2012

Figli, Cittadini del Pianeta Terra

Leggo recentemente un comunicato stampa emesso da Plan Italia, associazione italiana no profit per la promozione dei diritti dei bambini, relativo al Parlamento indiano che domani 20 dicembre si troverà a  votare una proposta di legge per abolire il lavoro minorile al di sotto dei 14 anni e per garantire il diritto all’istruzione. 

Sempre domani mia figlia si esibirà nella consueta recita scolastica in occasione del Natale. Qui siamo a Milano e lì è Nuova Delhi e, seppur di culture e tradizioni diverse, il rispetto del bambino e dell'uomo devono essere assolutamente diritti umani imprescindibili.

03 dicembre, 2012

Lesioni "gonfiate"

Che ci fosse bisogno di una ricerca...questa poi...Sarà che sono piuttosto ansiosa caratterialmente, sarà che vedo a volte irrazionalmente dei pericoli, fatto sta che dal canto mio ho sempre considerato i noti gonfiabili causa di pressoché elevate fratture e lesioni a carico dei piccoli scatenati molleggiati.

Pare infatti che, secondo uno studio condotto da alcuni ricercatori americani del Nationwide Children's Hospital, solo nel 2010 negli Stati Uniti più di 30 bambini al giorno siano finiti in ospedale  proprio per infortuni legati ai gonfiabili.  I risultati dello studio pubblicati online su Pediatrics riportano che il 28% delle fratture e il 27% delle distorsioni siano da attribuirsi proprio a lesioni tipiche da gonfiabili e circa un trauma su 5 è localizzabile tra la testa e il collo.

30 novembre, 2012

A Roma "Il cibo non è solo cibo!"



Iniziative


Questo post è per rendere nota l'iniziativa dell'Associazione Museo Energia che con la sua attività di educazione, formazione e informazioni ha dato vita all' iniziativa “I E.A.T. energia, alimentazione e teenagers” un percorso per giovani studenti per incoraggiare una visione del mondo coerente con il rispetto dell’ambiente e con i valori del benessere comune. Una proposta per stimolare le discipline a confrontarsi e interagire aiutando gli studenti a ricomporre i saperi e a vivere l’apprendimento scolastico ed extrascolastico come un qualcosa di vivo concretamente legato alla realtà locale e globale in cui sono quotidianamente immersi. 

28 novembre, 2012

Figli naturali e legittimi, una legge uguale per tutti

Mai più figli e figliastri. Finalmente, infatti, i figli naturali avranno gli stessi diritti dei figli legittimi, ovvero quelli nati all'interno del matrimonio.
E' da poco passato così il disegno di legge in Parlamento con 366 favorevoli, 31 contrari, 58 astenuti ed è stato approvato in terza lettura dall’aula di Montecitorio diventando quindi a tutti gli effetti legge.

Prende così sopravvento il legame di sangue andando quindi ad evitare, in caso di problemi, la sradicazione dei minori dalla loro vita e catapultati in chissà quale altra realtà.

19 novembre, 2012

G come Giocare o meglio, come Giro d'affari!

G come Giocare! Mi verrebbe più da dire G come Giro d'affari!
Sì, proprio così, G come Giro d'affari perché è questo che a mio avviso ha rappresentato l'evento milanese dedicato al gioco del bambino. In realtà altro non era  che l'ennesima trovata commerciale. 

La mia partecipazione alla kermesse G come Giocare nasce per la volontà di trascorrere una domenica da sola con mia figlia, di 9 anni, ma mio malgrado scelgo come destinazione proprio questa fiera che si proclamava quale spazio speciale dedicato ai bambini con giochi, laboratori e altre attività tagliate su misura per loro. Quindi un'occasione per condividere dei momenti giocosi insieme ai propri figli.

16 novembre, 2012

Ti spiego una storia


Con questo post vado ad inaugurare una nuova rubrica "Ti spiego una storia" dedicata alle bellezze italiane, in particolar modo a quelle che emergono tra la Brianza e la città di Milano, per spiegarle e valorizzarle ai nostri successori, ossia ai nostri piccoli grandi figli.
Un nuovo spazio che sarà arricchito nei contenuti da una persona amante della nostra storia e dei nostri tesori e che ho avuto il piacere di conoscere proprio sul campo.
Lei è Laura Valleri, giovane donna che ha deciso di coronare il proprio sogno accompagnando adulti e bambini alla scoperta di un’Italia artista e artistica esaltando ogni piccolo angolo di una brianza e di una città ricche di storia e di cultura.
«La trasmissione dell'esistenza di ciò che di artistico, storico-culturale – come ci tiene a sottolineare Laura - esiste sui nostri territori, sta ora guidando il mio lavoro non soltanto allo sviluppo di classiche visite guidate, ma a una missione molto più profonda come il tentativo di salvaguardia dei beni presenti attraverso un'educazione che si trasmette con il rispetto e la conoscenza delle nostre radici, nonché cercare di risvegliare la consapevolezza di come il territorio possa essere produttivo e offrire ancora molti spunti di sviluppo, prendendo in considerazione tutto quello che la storia, le usanze e le tradizioni hanno lasciato visibile ancora oggi».

15 novembre, 2012

Io come Tu

In occasione del 20 novembre, Giornata per i diritti dell'infanzia e dell'adolescenza, l'Unicef ha presentato il Rapporto Facce d'Italia e organizza oltre 100 eventi nelle piazze di tutta la penisola.In particolare l'Unicef con la campagna Io come tu ha voluto portare in evidenza il tema della cittadinanza per  i minorenni di origine straniera. “Quasi un milione di minorenni di origine straniera vive in Italia;  più di 500 mila sono nati nel nostro paese. Per questo, l’UNICEF Italia ha deciso di promuovere in occasione del prossimo 20 novembre la Campagna 'Io come Tu - Tutti uguali davanti alla vita, tutti uguali di fronte alle leggi' per richiamare l'attenzione sull'uguaglianza dei diritti di tutti i minorenni e la non discriminazione dei bambini e degli adolescenti di origine straniera che vivono in Italia”- dichiara il Presidente dell'UNICEF Italia Giacomo Guerrera.

Guardando l'infografica qui sotto potrete scoprire quale percorso si trova ad affrontare un minorenne straniero per acquisire la cittadinanza italiana.


30 ottobre, 2012

Se choosy siamo, choosy saranno

Foto di Luca Bonfanti
E' passata da non molto la mezzanotte e prima di chiudere il pc ho deciso di concedermi ancora qualche minuto per esprimere un mio personalissimo pensiero sulle recenti affermazioni del ministro Fornero riferendosi ai giovani d'oggi.

La provocatoria affermazione del ministro definendo i nostri ragazzi troppo choosy (o schizzinosi, per dirla nella lingua del popolo) mi ha fatto riflettere. Ammetto di averne appreso notizia solo parlando con una mia collega quindi non sono stata travolta da notizie condite in tutte le salse nei successivi TG. Ho comunque approfondito la tematica nei giorni a seguire concedendomi anche delle riflessioni su quella che era ed è la mia opinione a riguardo.

10 ottobre, 2012

Mi Piace a scuola! Verso Expo 2015

Prende vita per la prima volta a Milano l'iniziativa "Mi Piace! Verso Expo 2015", un progetto aperto promosso dall’associazione no profit La Buona Comunicazione. Il suo debutto è programmato per domenica 14 ottobre ma le inizitive e gli eventi si estenderanno fino a domenica 21 ottobre. Questo di ottobre sarà solo il primo dei successivi appuntamenti che con cadenza annuale si ripeteranno nel 2013, nel 2014 fino al 2015 in vista dell'EXPO.

03 ottobre, 2012

Vedo e faccio

Sicuramente qualcuno di voi lo avrà già visto. Per me però è la prima volta e non posso far altro che condividerlo con il mio fedele pubblico.
Il video si intitola "Children see. Children do" e le immagini ne esprimono chiaramente il significato. Vorrei però portarvi a una piccola considerazione dopo che avrete visto il video.

02 ottobre, 2012

Giovani con e per la natura!

Se da bambini è quasi spontaneo amare la natura e i suoi animali, da giovanotti si prende forse un po' più di coscienza scoprendo che oltre ad amarla la si può difendere agendo in prima persona. E il WWF offre proprio ai giovani la possibilità di agire dando loro la possibilità di prender parte alle 100 giornate sul campo organizzate da qui a dicembre in ben 31 Oasi Wwf sparse su tutto il territorio nazionale.

20 settembre, 2012

mamma, ma da dove escono i bambini?

Lo spunto per questo post l'ho avuto dopo aver sentito alcune mamme domandarsi come affrontare la sessualità con i propri figli. Effettivamente prima o poi tutte noi ci ritroveremo a dover rispondere a certe domande imbarazzanti ma che, è bene ricordare, imbarazzanti lo sono solo per noi adulti.

15 settembre, 2012

Disumanità

Il video è del 19enne Joe Bush e qualche testata giornalistica lo ha intitolato "Dal Big Bang a Internet". Qui su Maltagliati Diversi, invece, lo chiamiamo "Disumanità".
Lascio a voi libera interpretazione purché riflettiate tutti sulla potenza distruttiva umana.

13 settembre, 2012

Figli sotto antibiotici

Eccoci qui, di ritorno ormai dalle nostalgiche passeggiate ed escursioni nei luoghi freschi che quest'anno solo chi è andato un po' ad alta quota ha potuto godere...io fui! E così, Carichi o già Scarichi con questa settimana si sono anche riaperti i cancelli scolastici con bambini entusiasti chiamati all'appello, il cui entusiasmo con molta probabilità si andrà ad esaurire già con lunedì della prossima settimana.

20 luglio, 2012

Ridai stile alla tua vita

Dopo aver reso nota la coraggiosa e “sana” controproposta esposta dall’Assessore Pasquale Longobardi nelle scuole di Giussano volta a promuovere una corretta alimentazione tra i giovani già a partire dalla merenda consumata durante la ricreazione scolastica, per sostenere ulteriormente tale iniziativa vi riporto in sintesi il Decalogo per uno stile di vita più salutare per bambini e famiglie, diffuso da Save the Children e Kraft Foods Italia insieme ai dati di una ricerca commissionata a Ipsos, sugli stili di vita dei bambini e dei ragazzi italiani di età compresa tra i 6 e i 17 anni, così che tutti possano conoscere l’importanza di trasmettere ai propri figli la responsabilità e l’amore che si deve sempre porre verso sé stessi.

06 luglio, 2012

Libri e focacce

Letto recentemente su un settimanale locale non mi posso astenere dal divulgarne la notizia. Leggo, infatti, di Pasquale Longobardi, assessore all'Istruzione della città di Giussano (una cittadina della brianza) che ha bocciato la richiesta avanzata da docenti, genitori e dagli stessi alunni, di dotare le strutture scolastiche di un distributore automatico di bevande e merendine.
Una richiesta "legittima e giustificata" come ha sottolineato Longobardi, ma che lo ha lasciato "perplesso per alcuni aspetti". Ma il No definitivo dell'assessore è stato accompagnato anche da una lodevole controproposta: quella di spuntini molto più naturali, a base di frutta, pane e focaccia, rigorosamente freschi.
Quindi il nuovo anno scolastico per le scuole giussanesi si aprirà all'insegna della buona educazione alimentare, e non solo per gli alunni ma anche per docenti e sopratutto genitori che si troveranno così "obbligati" a prepare merendine sane da mettere negli zaini dei propri figlioletti. Ma non solo, all'interno delle scuole c'è l'idea di proporre ad ogni classe un cesto di mele dal quale ogni studente potrà beneficiare di uno spuntino.

Bandite quindi patatine, brioche e via dicendo. Promuovere all'interno delle scuole un consumo consapevole degli alimenti è buona e saggia cosa. Ma non solo nelle scuole...la famiglia è e rimane pur sempre la radice delle buone abitudini!

24 giugno, 2012

Famiglie allo "stato liquido"

Ecco un argomento piuttosto tosto, che avevo già trattato in precedenza e che continuerò ad affrontare ogniqualvolta se ne presenterà l’occasione.
Pubblicata a inizio mese su La Stampa.it, l’intervista al noto sociologo Piepaolo Donati mi ha dato adito per condividere con voi il mio pensiero. Oggetto dell’intervista il genoma della famiglia. Già solo il titolo mi ha portata a una lettura completa del lungo articolo e gli spunti di riflessione che ne sono nati sono molto interessanti.

19 giugno, 2012

Strade di città deserte

Voi, amanti delle passeggiate, segnatevi in agenda questa data. Domenica 14 ottobre 2012 su tutto il territorio italiano si svolgerà la Giornata nazionale del camminare.
Patrocinata dal Ministero dell’Ambiente, l’iniziativa nasce dall’idea di FederTrek che ha pensato di raccogliere in un’unica giornata tantissimi itinerari e svariati momenti per camminare consapevolmente nella propria città o quella delle proprie origini per riscoprire vecchie strade, di quelle che riportano indietro nel tempo.

15 giugno, 2012

Lungimiranza è il leitmotiv di Nova


Foto di Luca Bonfanti
Siamo alla fine di un lungo e faticosissimo anno scolastico e giunge l’ora di cogliere i primi frutti di duri lavori, progetti impegnativi e bambini sempre più vivaci e sempre un passo avanti rispetto alle generazioni precedenti. Così la scuola ogni anno si trova a far fronte a nuovi bambini, nuove necessità, nuove famiglie a cui devono sempre rispondere con progetti di qualità ad alto contenuto educativo e culturale. Insomma, il compito assegnato oggi alla scuola italiana non è dei più semplici.


12 giugno, 2012

A scuola di cibo

Mentre a Belgrado luminari cardiologi stanno discutendo all’annuale congresso della Heart failure association, la componente della Società europea di cardiologia (Esc), circa gli ultimi studi che mostrano come il sovrappeso, anche nei giovanissimi, sia causa di un peggioramento di vari parametri spia dell’attività cardiaca, c’è chi dall’altra parte del Globo pensa già a come attivarsi per salvaguardare i giovani da una cattiva alimentazione. Ed è così, infatti, che la Walt Disney Company, agisce mettendo uno STOP alle reclame di junk food (il cibo spazzatura) e di tutti quei cibi che non soddisfano requisiti nutrizionali minimi trasmessi sulle sue reti. Presto dovrebbe arrivare l'annuncio ufficiale dal Chief Executive dell'azienda Bon Iger, insieme alla First Lady Michelle Obama, a Washington.

11 giugno, 2012

In volo sul Lago di Como

La Giornata non era soleggiata come speravamo ma, k-way nello zaino, io e la mia famiglia abbiamo deciso di sfidare le previsioni meteo e raggiungere la nostra ambita meta. Così alle 14.00 siamo già in partenza con un tiepido sole che a metà strada però ci abbandona per lasciar posto a nuvole decisamente poco promettenti.
Dopo circa 45 minuti di strada costeggiante il lago di Como e sicuramente tra le più belle della Lombardia, arriviamo finalmente alla nostra piccola frazione del comune di Perledo, Vezio.
Interessante meta turistica per la sua storia, Vezio oggi è rimasto ancora un piccolo agglomerato di case in sasso e abitato da una cinquantina di persone. Percorrendo stretti vicoli e arrampicandosi su scalini irregolari fatti di sassi e ricoperti in alcuni tratti da un verdissimo muschio arriviamo in cima dove, da un centinaio di metri, possiamo intravedere i merletti della torre del Castello di Vezio.

05 giugno, 2012

Scuole digitali per figli digitali

In questo periodo si parla molto di riforma scolastica, per questo vorrei condividere con voi questa interessante video-intervista tratta da TechVideo, il prortale dell'ICT e dell'Hitech.
Nel video, l'insegnante e blogger (Catepol) Caterina Policaro, illustra il rapporto tra scuola e tecnologia fornendo un quadro generale sullo stato dell'arte dell'e-learning in Italia. Ma non solo, Policaro suggerisce anche come interagire con successo con i nativi digitali, ossia con gli studenti digitalizzati della new generation.

Ricchi senza denari

Avete mai pensato di partecipare a una festa-mercato dove tutto si dà senza ricevere qualcosa in cambio e dove tutto si prende senza alcun tipo di baratto o scambio in denaro? Beh a Lucca si può fare perché è lì che andrà in scena il prossimo 24 giugno la “Festa del Presente”. Una giornata unica nel suo genere in cui dall’alba al tramonto sotto la suggestiva atmosfera che soli i colli lucchesi sanno regalare, le persone si incontreranno per regalare cose, servizi, lezioni, conferenze, spettacoli, storie. Un gesto collettivo che permette a tutti di uscirne più ricchi,  un'occasione in cui si può offrire da bere o da mangiare, si possono regalare marmellate, frutta, verdura, abiti, libri, mobili e cianfrusaglie, si possono fare consulenze e ripetizioni, tenere lezioni sugli argomenti più vari, tenere conferenze, organizzare dibattiti, presentare opere, tagliare i capelli, fare massaggi, em contemporaneamente si può beneficiare di tutto questo.

30 maggio, 2012

Il Teatro scende in aula


Joan Mirò

Siamo tutti un po' attori sul palco della nostra personale vita. Ma quando ad essere il palco è il nostro Pianeta è tutto un altro discorso. Su qui, noi attori ce la mettiamo tutta per distruggere la sceneggiatura, basta guardare l'edizione delle 20 di un TG qualsiasi per prendere coscienza dell'ennesimo danno ambientale e se non se ne parla al TG tutti noi dovremmo sapere che in qualche angolo del mondo comunque sta succedendo o succederà.
E i terremoti di questi ultimi giorni mi hanno dato da pensare, cosicché ho chiesto a mia figlia qual era secondo lei il motivo di queste scosse. Risposta semplicissima: "Secondo me è Dio che si è stancato per come trattiamo la Terra e ci vuole punire". Beh che dire, se ci arriva una bambina di 9 anni non vedo che cosa ci impedisca a noi adulti comprendere che forse forse il nostro Pianeta ci vuole dire qualcosa e se anche così non fosse, basta guardarsi intorno per capire che è giunto il momento di fare un passo indietro.

29 maggio, 2012

Sentierando per sentieri

Foto di Sentierando
Chissà perché per anni mi sono sempre ostinata ad associare le vacanze estive con un soggiorno balneare. La svolta però arrivò dalla mia anima gemella qualche anno fa quando di fronte all’ennesima proposta di vacanza al mare mostrò apertamente evidenti segni di disappunto.
Così, per amore suo, decido di accontentarlo e di accettare il suo invito a trascorrere almeno una volta nella mia vita una vacanza in montagna.
Scegliamo come meta le Dolomiti, Signore montagne e ne rimango estasiata. Non avrei mai creduto che una vacanza potesse così rigenerarmi, farmi sentire un tutt’uno con la mia Terra, la mia Natura. Un’esperienza meravigliosa e che da allora ho voluto continuare a condividere con mio marito e le mie figlie.

18 maggio, 2012

Parchi in festa

Le previsioni meteo per questo week end non sono delle più rosee ma a cielo coperto senza pioggia a volte è più facile riuscire a intravedere qualche capriolo o creatura di bosco piuttosto che nelle giornate afose estive che, se anche si prestano maggiormente per una gita, di sicuro non regalano certi formidabili incontri.
Ma se proprio proprio questo fine settimana non consente uscite all’aperto non scoraggiatevi perché avrete tempo fino al 27 maggio per approfittare della Giornata Europea dei Parchi. La settimana promossa da Federparchi celebra l'importante data quando il Parlamento svedese istituì il 24 maggio 1909 le prime nove riserve naturali europee. Ed è proprio in occasione di questa ricorrenza che la  Federazione Europea dei Parchi ha dichiarato il 24 maggio “Giornata europea dei parchi”.

16 maggio, 2012

Terra chiama Italia

Noi Italia. 100 statistiche per capire il paese in cui viviamo. Pubblicato dall’ISTAT il quarto Rapporto sui diversi aspetti economici, sociali, demografici e ambientali del nostro Paese, della sua collocazione nel contesto europeo e delle differenze regionali che lo caratterizzano. Cliccate qui per per visualizzare l’intero Rapporto.
Il quadro fornito dal Rapporto spazia dall’economia alla cultura, al mercato del lavoro, alle condizioni economiche delle famiglie, alle infrastrutture, alla finanza pubblica, all’ambiente, alle tecnologie e all’innovazione.

14 maggio, 2012

Compiti a casa e tempo libero

Compiti a casa. Un dibattito sempre aperto. Chi sostiene sia giusto chi il contrario. Fatto sta che la maggior parte dei nostri ragazzi il sabato e la domenica passano buona parte del loro tempo sui libri di scuola.

Io ho una figlia che frequenta la III elementare (l’anno decisamente più impegnativo del quinquennio) e ammetto che, tra lavori incompleti della settimana e compiti del week end, il carico di lavoro è sempre piuttosto alto.

11 maggio, 2012

Mamme imperfette si nasce. Ed io lo naqui

“Sei mamma abbastanza?” E’ questo il titolo della provocatoria Cover del magazine americano Time che, in occasione della festa della mamma, azzarda la domanda apponendo sulla sua copertina una ragazza (che sembra tutto all’infuori che una mamma), bionda, alta e magra, con mezzo seno scoperto per poter allattare, in una posizione altresì piuttosto inverosimile, il bambino di 3 anni in pantaloncini mimetici che più che di latte materno sembrerebbe aver voglia di una bella partita a pallone con gli amichetti dell’asilo.

Una copertina-provocatoria che sta facendo impazzare di tweet e post la Rete e che sta sollevando non poche discussioni circa il ruolo non-perfetto della mamma. Ma sfido qualsiasi mamma pronta a definirsi perfetta.
Dal canto mio sono sicura di non esserlo, perché la genitorialità non è un compito che puoi trovare spiegato e illustrato su un manuale. In qualsiasi libreria tu vada troverai una miriade di titoli che ti spiegano come fare il genitore, ma basta leggerne tre o quattro per capire quanto poi nella pratica non sia così semplice.
Con questo non voglio assolutamente rinnegare il ruolo fondamentale che ricoprono certe letture. Anzi alcune tra quelle che ho letto le ho trovate utili avendomi fornito dei metodi alternativi per affrontare certe situazioni, mi sento però di dire che oltre alla lettura bisogna anche ascoltare un po’ quell’istinto materno che noi donne abbiamo comunque innato dentro di noi.

Non credo ci sia una regola che ti dica per quanto tempo allattare o no tuo figlio, per quanto tempo tenerlo nel lettone o se non tenerlo affatto, il tutto è abbastanza soggettivo sia dalla parte del genitore sia dalla parte del figlio stesso.
L’importante, credo, sia non passare da un estremo all’altro, ma amare i figli senza voler togliere loro la liberta di crescere.


E tu mamma, cosa ne pensi? E soprattutto di tutto questo, i papà cosa ne pensano?

05 maggio, 2012

Quando la lirica incontra il cibo

L.Beltrametti, L.Grigoletto e D. Stigliano
Sublime. E’ con questa parola che mi sento di riassumere la serata di ieri al Ristorante GRIG. E’ inutile che ve lo nasconda, chi mi segue sa che in più occasioni ho dedicato i miei post a questo locale. Sapevo che i proprietari erano i genitori della compagna di scuola di mia figlia, ma ebbi l’occasione di avvicinarmi a loro solo quando intrapresi la mia attività sul blog.
Ero agli albori e avevo bisogno di materiale su cui poter iniziare a lavorare, da lì l’idea di portare alla ribalta gli enti che solo i ristoratori più bravi sanno organizzare. L’incontro con i Grigoletto si presentò proprio nel momento perfetto. Infatti, si sarebbe da lì a poco inaugurata al ristorante una nuova stagione con eventi di un certo spessore legati al mondo dell’arte. Da quell’incontro naque una stretta amicizia fatta di stima e rispetto reciproco e oggi posso dire di essere davvero lieta di aver trovato una famiglia ancora con sani principi e valori e che non posso far altro, insieme a mio marito, che condividere e ammirare.


03 maggio, 2012

Social sì, social no?!

Siamo qui tutti a preoccuparci di questi giovani d’oggi troppo impegnati a chattare, a messaggiare e a scaricare app, quando la soluzione l’abbiamo sotto i nostri occhi.
Tanti (almeno, spero) genitori vietano ai propri figli 13enni di aprirsi un account su Facebook o qualsiasi altro social network, così come gli vietano di giocare troppo al DS, o messaggiare in continuazione con l’amichetto che tanto rivede il giorno dopo a scuola. Qualche esperto psicologo ritiene sia inutile vietare, perché comunque i nostri insospettabili figlioli sono bravissimi a beffare i divieti. E allora il genitore cosa deve fare per proteggere il proprio figlio dai numerosi pericoli celati dietro a certe false amicizie sulla Rete?

Bhé, secondo quanto rilasciato in un’intervista sul Corriere della Sera da Matteo Lancini, docente di Psicologia in Bicocca ed esperto di adolescenti, fondamentale innanzitutto accompagnare bambini e ragazzi nell'uso di Internet. Poi sicuramente coltivare con essi un dialogo e una relazione.

Perfettamente d’accordo. Con i figli bisogna instaurare sicuramente un dialogo, saperli ascoltare, comunicare con loro affinché la famiglia diventi un punto saldo su cui poter contare in ogni momento, bello o brutto che sia.
Tuttavia ritengo che 10,11, 12, 13 anni siano ancora pochi per concedere loro l’uso di social network e credo anche che sia inappropriato dotarli a questa età degli utlimissimi modelli di smartphone o dei costosissimi iPad, altrimenti è un poì un controsenso lamentarsi che passano troppo tempo a chattare e messaggiare. Corretto, no?




Leggi anche

Internet childproof, istruzioni per l’uso
 

01 maggio, 2012

Adolescenti al bivio

Non so voi, ma io spesso mi ritrovo a pensare come sarà l’adolescenza delle mie due figlie e non nascondo che i brividi a volte mi salgono fino al collo.
Per quanto certi genitori continuino a sostenere che la nostra adolescenza non è stata così diversa da quella che attraverseranno i nostri figli, ciò che penso io è che diversa invece lo sarà. Con questo non intendo però dire che sia meglio o peggio la loro dalla nostra, ma che sarà pur sempre diversa. Collocata innanzitutto in uno spazio temporale diverso da quello che ci è appartenuto a noi. Se per noi è solo l’inizio di una nuova era i nostri figli ci sono già in mezzo. Nuovi stili di vita, nuove abitudini e nuovi mezzi per vivere una vita. L’unica cosa che mi ritrovo a rimproverare è la mancanza di valori. Valore della famiglia, valore del lavoro, valore della vita. Ma qui si entra in un argomento troppo profondo che merita senz’altro un post a parte.

30 aprile, 2012

A tavola con il WWF

Un aiuto in più oggi giunge sulle nostre tavole grazie alla nuova piattaforma web messa a punto dal WWF per far conquistare a noi tutti maggiore consapevolezza a tavola e migliorare il rapporto del cipo con il Pianeta. Consigli pratici, menu green e spesa anticrisi sono gli ingredienti di One Planet Food, che propone importanti approfondimenti che spaziano dal delicato tema dei cambiamenti climatici all’agricoltura. Una guida per esplorare e migliorare a 360° il legame tra il cibo, i sistemi naturali della Terra e la salute umana con tante utili informazioni come ad esempio le eco-ricette, le video-lezioni per ragazzi e adulti e il “carrello della spesa virtuale” per calcolare quanta acqua e CO2 mettiamo nel piatto.

24 aprile, 2012

Film d'altri tempi

Le giornate uggiose di questi ultimi giorni hanno fatto nascere, credo in ciascuno di noi, la voglia di mettersi calzettoni e coperta e coccolarsi in famiglia davanti alla Tv. Per chi come me non ha Sky né Premium la ricerca del bel film sulle reti pubbliche non è sempre facile e la rincorsa all’ultima uscita in videoteca va per la maggiore.
I film d’animazione di ultimo grido, Kung fu Panda, Piovono Polpette piuttosto che Cars sono quelli che in casa nostra riscuotono maggior successo tra il piccolo pubblico, ma l’idea di Giuseppina Manin, giornalista de Il Corriere della Sera, di riproporre alle nostre giovani leve i film che hanno segnato la nostra infanzia mi ha dato spunto per questo post.

Verso Natale la Walt Disney è solita riproporre i suoi grandi classici, così alla proiezione di Mary Poppins o Il Piccolo Lord non potevo non chiamare a raccolta la famiglia e, equipaggiati di coperta e calzettoni, inaugurare la serata all’insegna del Classico.
Dopo un breve spiraglio di entusiasmo iniziale generato più dai preparativi che altro, la delusione si è abbattuta sulle mie più ingenue aspettative. A mezz’ora di inizio del Piccolo Lord mia figlia mostrava già segni di una noia sconcertante e chiare esigenze di svaghi più emozionanti del lento arrivo del piccolo lord nel castello del nonno….

In effetti, le scenografie, le musiche e le immagini quasi psichedeliche proposte oggi nei cartoon di ultima generazione non reggono con le vecchie pellicole che, se anche ristrutturate, non sono certo d’effetto.

Ma non voglio dar contro alle nuove proposte cinematografiche, sono convinta che tutto abbia una sua vita e un suo tempo. Probabilmente alla proiezione de L’armata Brancaleone i nostri genitori rimpiangevano altre vecchie pellicole, senza dimenticare che la tv era già di per sé una grande novità.

Noi probabilmente quando riguardiamo Il Mago di OZ o La storia infinita proviamo delle emozioni che ci riconducono a momenti della nostra infanzia, pomeriggi passati in famiglia e non possiamo pretendere che anche i nostri figli alle stesse visioni vivano le stesse emozioni.
Probabilmente quando anche loro avranno dei figli e riproporranno loro Sherk, Puzzole alla riscossa e tutte le “vecchie” pellicole sarà la stessa delusione: per loro un emozionante tuffo nel passato, per i figli una noiosissima proiezione in 3d!


Per chi però vuole ragalarsi momenti magici...

Tutti insieme appassionatamente
L’armata Brancaleone
I tre moschettieri
Il nipote picchiatello
I magnifici sette
Ventimila leghe sotto i mari
Il Piccolo Lord
Mary Poppins
Grease

…aggiungi il tuo!

18 aprile, 2012

Oggi sto fuori

50 idee su come far passare il tempo ai nostri figli under 12. La lista l’ha appuntata la National Trust, fondazione britannica che dal 1895 difende i luoghi storici e gli spazi verdi del Regno Unito.
Un elenco creato dopo aver letto i dati emersi da una recente ricerca commissionata proprio dalla fondazione sulle abitudini dei bambini sotto i 12 anni che, secondo l'indagine, gran parte di essi passa il proprio tempo davanti alla TV o ai videogiochi: meno del 10% dei bambini gioca regolarmente ai giardini o in qualunque altro luogo all’aperto. Chi non si è mai arrampicato su un albero o chi addirittura non sa andare in bici…insomma un quadro sconcertante che vede bambini segregati in casa senza un contatto con la natura.

16 aprile, 2012

Venus Palermo. Quando il cartoon prende il sopravvento

Sta spopolando sulla rete con le sue lezioni di make up e di vita da bambola. Pelle candida, occhi grandi azzurri e capelli biondo platino...
Presa dalla curiosità mi sono anch'io unita a quei milioni di utenti che la seguono o che almeno una volta hanno voluto vedere con i propri occhi. E il video lascia di stucco. Lei, Venus Palermo, londinese 15enne, sembra nata per stare davanti a una telecamera e girare spot delle migliori case di cosmesi.
Una ragazzina che prende le sembianze di una bambola di porcellana, con lunghe ciocche bionde ossigenate, una bocca piccola color fragola e ciglia lunghissine e che ha già perfezionato lo stile di "living doll" (bambola vivente). Un ritratto perfetto di quelle famose eroine dei cartoon giapponesi.

Oltre 20mila follower su Twitter e, con circa 90 suoi video, su YouTube conta già 11 milioni di click. A me sinceramente sono bastati due video, poi la vocina stridula ha cominciato ad innervosirmi. Così come il vederla tanto impegnata a imbrattarsi il viso (tra l'altro molto più bello al naturale) con creme e fondotinta, ciprie e terre e chi più ne ha più ne metta...mi chiedo fra qualche anno come sarà la sua pelle! E soprattutto dove sarà lei!

Cosa ne pensa mamma?! Bé non la manda neanche a scuola così da non doverla costringere a indossare la divisa. Sì perché mamma Palermo le impartisce lezioni private tra una sfilata e l'altra, presumo. Che dire, meglio una figlia che si veste e trucca da bambola che una drogata incinta o ubriaca (come ci ha tenuto ha sottolineare la signora Palermo). Per carità, tutti d'accordo. Non capisco però tutta questa esibizione globale?!?!?!

VenusAngelic (Venere Angelica), così si fa chiamare su Internet, non so se sia una trovata marketing di qualche grande marchio della cosmesi o se sia tutta farina del suo sacco o di quello di mamma, fatto sta che certi "stili di essere" fanno riflettere. Pare che oggi per "essere" devi avere uno stile altrimenti non sei nessuno.  Fortuna non tutti la pensano così.

03 aprile, 2012

Scuole secondarie in classifica

Quali sono le migliori scuole secondarie lombarde? E quelle delle altre Regioni? Ad occuparsene la Fondazione Giovanni Agnelli attraverso un’indagine incrociata sui risultati di profitto e rendimento agli esami universitari di oltre 145.000 diplomati che si sono immatricolati e hanno frequentato il primo anno accademico. L’obiettivo dell’indagine è andare a vedere a ritroso da dove provengono e quali sono le scuole che hanno preparato meglio questi ragazzi.

Le Regioni oggetto dell’indagine sono Piemonte, Lombardia, Emilia e Calabria e le principali conclusioni sostanzialmente comuni a queste Regioni, pur nelle grandi differenze, sono tre:

  1. emerge la buona qualità della formazione fornita dagli istituti tecnici, se valutata in termini di effetto scuola;
  1. emerge un effetto provincia: gli studenti dei piccoli centri hanno in media performance universitarie migliori rispetto ai grandi centri urbani;
  1. nonostante la presenza di alcune realtà di chiara eccellenza, la performance della maggior parte delle scuole non statali è deludente rispetto a quelle statali.
La Fondazione Agnelli renderà disponibile la classifica, documenti di sintesi e metodologia dell’indagine sul proprio sito a partire dal 4 aprile.

Sul Corriere della Sera è possibile leggere un’anticipazione dell’indagine così come su Linkiesta da cui traggo la classifica delle scuole migliori della provincia di Monza e Brianza e Milano:

Monza e Brianza




Posizione
P. Di Rosa (parificata) 
Istituto tecnico commerciale
Desio (MB)
1
Marie Curie
Liceo scientifico e classico
Meda (MB)
11
E. Majorana
Liceo scientifico e classico
Desio (MB)
13
B. Zucchi
Liceo classico
Monza (MB)
18
A. Banfi
Liceo scientifico
Vimercate (MB)
21





Nell'ambito del progetto LIBERATE LA SCUOLA leggi anche



Milano e provincia 



Posizione
A. Volta
Liceo scientifico
Milano (MI)
6
Faes Monforte (parificata)
Liceo classico
Milano (MI)
19
G. Berchet
Liceo classico
Milano (MI)
20
C. Beccaria
Liceo classico
Milano (MI)
30
Leonardo da Vinci
Liceo scientifico
Milano (MI)
35

27 marzo, 2012

Appuntamento al buio

Dopo la recente iniziativa M'illumino di meno, si ripropone anche per questo sabato 31 marzo un'ora a lume di candela (dalle 20.30 alle 21.30).

Con L’Ora della Terra (Earth Hour) il WWF denomina un grande evento globale per il clima che, prendendo spunto dal gesto simbolico di spegnere le luci di monumenti e luoghi simbolo, coinvolge cittadini, istituzioni e imprese in azioni concrete per dare al mondo un futuro sostenibile e vincere la sfida del cambiamento climatico.